musicanti

Musicanti dla Basa - TÈRA MOJA

Una volta qui c'era un'isola, in mezzo alla distesa d'acqua.
TÈRA MOJA – ora -, “terra bagnata”, qui tra i fiumi.
Quella che un tempo era un'isola è raggiunta dai suoni.
Violini e fisarmoniche fan correre la musica sugli argini del Po e nelle campagne.
Le acque del Secchia e i carri la portano giù dai monti emiliani.
Dalle risaie più a nord, i canti arrivano con l'onda del Mincio.
Quella che un tempo era un'isola è piena di suoni.
L'orchestrina è sull'aia, per le vie del paese, sopra un palcoscenico. La gente accorre.
TÈRA MOJA, “terra bagnata” sotto i piedi quando canti e quando danzi.

Sulla Produzione

TÈRA MOJA è la prima prova discografica per i Musicanti Dla Basa, amanti del liscio tradizionale, dei rituali, delle feste, dei canti di lavoro e di protesta, delle storie che hanno segnato per secoli la vita nelle terre dell'Oltrepò mantovano e nella 'bassa' reggiana, parmense e modenese.

I brani di TÈRA MOJA, frutto del lungo lavoro di ricerca nel campo della musica tradizionale da parte di Luca Lodi e Nicholas Marturini, ridanno vita ai canti, ai balli antichi e al liscio legati a questa fetta di terra grassa sulle rive del fiume Po, dove si mangia il salame e si beve il lambrusco, quello 'nero'.

TÈRA MOJA è una musica che viene da altri tempi, ma che appartiene ai Musicanti come la magia dei propri luoghi, 'vicina' come il canto delle mondine di "Senti le rane che cantano", come "Domani l’e festa", canzone popolare legata a Giovanna Daffini, nata a pochi chilometri da casa, come "E per la strada", cronaca degli scioperi di inizio Novecento che era cantata da Teodolinda Rebuzzi, di San Benedetto Po nell'Oltrepo' Mantovano, il paese da cui vengono i Musicanti Dla Basa.

Bio

Il progetto Musicanti Dla Bàsa, nasce nel 2010 per volere di Luca Lodi e Nicholas Marturini. Freschi dell'insegnamento del Maestro di liuteria Lino Mognaschi di Colorno - non solo per costruire strumenti antichi e popolari, ma per imparare a suonare con quelli la musica medievale europea e la musica da ballo, occitana e francese prima, emiliana poi -, Luca e Nicholas iniziano ad incontrare suonatori e ballerini e ad “andare a bottega” dai musicisti dell'Appennino bolognese e della pianura.
Dal 2015 la formazione si stabilizza in quella attuale, con l'apporto di Andrea Inchierchia, Diego Devincenzi, Claudio Vezzali, Cristina Moretti e Paola Calciolari, musicisti che frequentano repertori 'altri' in altri progetti.
Inizia una nuova fase di 'apprendimento' tramite le ricerche negli archivi (in particolare l'Archivio 'Greggiati' di Ostiglia), le chiacchierate con studiosi e le interviste ai testimoni di feste sull'aia e di balli negli anditi delle case.

Tracklist

1. Monferrina - 2:02
2. Valzer degli Sposi - 3:23
3. La Strada delle Pioppe/Municò - 2:24
4. Domeni l'è Festa - 2:21
5. La Rasdora da 'sta cà/Senti le Rane - 3:51
6. Dominika - 3:48
7. Frizzante - 2:46
8. Cioca Mars/Furlanetta - 2:15
9. La Mazurka di Luigi - 1:41
10. Balli di Gara - 3:56
11. E per la Strada - 4:11
12. Contradanza - 1:34
13. Valzer di Massari- 3:42
Audio CD-(RB1219) Data di pubblicazione 17 MAGGIO 2019
Digital Release-(AB082) Data di pubblicazione 27 MAGGIO 2019

I Musicanti:
Paola Calciolari - Voce
Diego Devincenzi - Contrabbasso
Andrea Inchierchia - Chitarra, percussioni, voce, harmonium, soundscapes, litofono
Luca Lodi - Ocarine, percussioni, voce
Nicholas Marturini - Fisarmonica, clarinetto, basso elettrico
Cristina Moretti - Voce

Gli Amici dei Musicanti:
Luigi Negrini - Fisarmonica
Barbara Riccardi - Violino
Claudio Vezzali - Mandolino
Edoardo Zapparoli - Batteria
Coro Polifonico Polironiano diretto da Davide Nigrelli

Realizzato da Stefano Castagna presso lo studio Ritmo&Blu - Pozzolengo (BS)

Testi a cura di Diego Devincenzi e Nicholas Marturini
Progetto grafico di Zero Beat Soc. Coop.
Foto di copertina di Roberto Pavani
Video di Barbara Rondini e Roberto Pavani

Prodotto da Stefano Castagna e i Musicanti dla Basa per Ritmo&Blu Records 2019


 
cascina
cascina-2